Blog

Attacco Ischemico Transitorio (TIA) mar 23 agosto 2016

L’attacco ischemico transitorio o TIA (transient ischemic attack) si caratterizza per una temporanea interruzione o riduzione dell'afflusso del sangue al cervello. Si verifica quando nelle arterie che portano il sangue al cervello il passaggio di sangue e ossigeno è ostacolato.

Leggi tutto

Psicologia dell'età evolutiva - L'attaccamento e la strange situation gio 17 marzo 2016

La costruzione del legame di attaccamento è un percorso complesso che arriva al suo completamento solo nel secondo anno di vita. Inizialmente, nei primi mesi di vita (0-2 mesi) il neonato riconosce le voci e discrimina i volti, ma non c’è una risposta specifica per le figure familiari.

Leggi tutto

Neuropsicologia dell'età evolutiva - Sviluppo cerebrale e periodi critici gio 17 marzo 2016

Il periodo critico può essere definito come il tempo di sintonizzazione del mondo cerebrale con il mondo esterno. Durante questo lasso di tempo avviene un raffinamento della struttura e della funzione dei circuiti cerebrali affinché questi rispondano meglio ai problemi di interazione della persona con l’ambiente.

Leggi tutto

Neuropsicologia lun 11 gennaio 2016

La Neuropsicologia è la scienza che si occupa dei disturbi cognitivi/comportamentali conseguenti a lesioni o disfunzioni del sistema nervoso centrale.

Leggi tutto

Il sonno - Psicologia mer 23 dicembre 2015

Il sonno assorbe un terzo della nostra vita e non è il risultato di una semplice diminuzione di attività encefalica piuttosto consiste in una serie di stati di attività cerebrale regolati con precisione.Nonostante i progressi, tutt'oggi resta incompleta la conoscenza di vari aspetti importanti del sonno: attività onirica, elevati stati di attività dell'encefalo in alcune fasi del sonno e i fattori alla base degli effetti ristoratori del sonno.

Leggi tutto

Fattori di rischio AD mar 22 dicembre 2015

Il 99% dei casi di malattia di Alzheimer è "sporadico", ossia si manifesta in persone che non hanno una chiara familiarità. Solo l'1% dei casi di malattia di Alzheimer è causata da un gene alterato che ne determina la trasmissione da una generazione all'altra. Ad oggi sono note alterazioni di tre diversi geni che possono portate alla malattia di Alzheimer.

Leggi tutto

Psicologia dell'età evolutiva - La teoria dell'attaccamento lun 21 dicembre 2015

Le caratteristiche dell’attaccamento precoce giocano un ruolo cruciale nel determinare condizioni protettive o nel rappresentare fattori di rischio per lo sviluppo psicopatologico in età evolutiva.La teoria dell’attaccamento di John Bowlby ha una connotazione etologico-evoluzionista e  propone un nuovo modello in grado di fornire indicazioni generali su come la personalità di un individuo cominci ad organizzarsi fin dai primi anni di vita.

Leggi tutto

Caso clinico: Phineas Gage dom 20 dicembre 2015

Phineas Gage è conosciuto per essere diventato uno dei casi di studio più famosi in neurologia e neuroscienze in seguito a un incidente sul lavoro: per essere sopravvissuto a gravi danni al cervello e dal quale abbiamo imparato qualcosa sulla relazione tra personalità e la funzione delle parti frontali del cervello.

Leggi tutto

Alois Alzheimer dom 20 dicembre 2015

Alois Alzheimer nacque il 14 giugno 1864, in una piccola città bavarese, Germania. Frequentò le università di Berlino, Tubinga e Wurzburg, dove scrisse la sua tesi di dottorato e si laureò in medicina nel 1887.Nel 1888, Alois Alzheimer iniziò la sua carriera professionale presso l'Ospedale per malati mentali ed epilettici a Francoforte, dove rimase per sette anni. Durante questo periodo, Alois Alzheimer si dedicò alla psichiatria e alla neuropatologia.

Leggi tutto

Brain Training App: Peak (prima parte) ven 18 dicembre 2015

Uno dei mercati più fiorenti per quanto riguarda il mondo delle app per smartphone è quello delle brain training apps. Negli ultimi anni le dimensioni di questo mercato sono notevolmente aumentate e nel panorama globale hanno fatto la loro comparsa svariate applicazioni alcune curate molto bene sia graficamente e sia concettualmente  e dotate anche di un una discreta base neuroscientifica e altre invece finite ben presto nell'immenso dimenticatoio degli store per app. 

Leggi tutto
123
Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più