BrainActive Junior Psicologia dello sviluppo

In ambito dell’età evolutiva, il neuropsicologo mira a definire se il ritmo di acquisizione delle funzioni cognitive è adeguato, stimando le eventuali lacune dello sviluppo e dell’apprendimento per proporre un training di potenziamento al fine di stimolare le abilità carenti.

Il neuropsicologo è uno psicologo che indaga la relazione esistente tra il funzionamento cognitivo e quello del nostro sistema nervoso centrale, ovvero si occupa di eventuali difficoltà a carico delle funzioni cognitive, come ad esempio percezione, attenzione, memoria, linguaggio, funzioni di controllo ed autoregolazione. Questo malfunzionamento può essere dovuto ad anomalie evolutive come ritardi nella maturazione, presenza di disturbi specifici oppure danni di varia natura (ipossia cerebrale, infezioni cerebrali, traumi cranici, ecc).

Può accadere che i disordini cognitivi in età evolutiva inducano esiti importanti su alcune aree funzionali, sfavorendo così non solo le opportunità di sviluppo mentale armonico, ma anche il benessere e la serenità del piccolo paziente e della sua famiglia qualora non vengano riconosciuti e trattati adeguatamente.

Attraverso una valutazione condotta utilizzando test semplici e che richiedono un’interazione gradevole e basata sul gioco, il neuropsicologo cerca di determinare il profilo delle funzioni cognitive, con particolare riguardo ai cosiddetti “punti di forza”, ovvero quelle abilità sulle quali investire l’intervento di potenziamentoriabilitazione per ottenere un rendimento cognitivo adeguato, per compensare il deficit e favorire i migliori livelli di attività.

L’indagine neuropsicologica in età pediatrica prevede:

  • un colloquio approfondito con i genitori, grazie al quale ricostruire ogni aspetto della storia evolutiva del piccolo paziente
  • una fase di valutazione del bambino, condotta mediante prove e test caratterizzati da un’interazione gradevole e simile al gioco, entro un setting rassicurante e sereno
  • restituzione ai genitori, nella quale il profilo funzionale ottenuto viene descritto dando particolare risalto alle aree cognitive risultate maggiormente efficaci, sulle quali fare leva per compensare le difficoltà rilevate
  • programmazione di un intervento di riabilitazione per potenziare le funzioni cognitive del bambino e favorire un corretto sviluppo sotto tutti i punti di vista.

Ambiti di intervento

Brainactive

Disturbi specifici dell’apprendimento DSA ( dislessia - disortografia - discalculia - disgrafia)

Maggiori informazioni >

Brainactive

Disturbi dell’attenzione e iperattività - ADHD

Maggiori informazioni >

Brainactive

Ritardo mentale

Maggiori informazioni >

Brainactive

Ritardo del linguaggio e DSL
Difficoltà scolastiche
Deficit cognitivi causati da patologie

Maggiori informazioni >

I servizi BrainActive

  • Valutazione e diagnosi neuropsicologica
  • Stesura di un eventuale programma di riabilitazione condiviso con la famiglia, la scuola e tutti gli operatori coinvolti
  • Pianificazione e monitoraggio degli interventi riabilitativi
  • Servizio di counseling per i genitori e gli insegnanti
  • Servizio di formazione per gli insegnanti
  • Neurofeedback (EEG biofeedback)
  • Attività di sostegno nei compiti scolastici mediante l’apprendimento di metodi di studio efficaci
Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più